Psoriasi e celiachia vanno a braccetto

Chi soffre della malattia delle pelle potrebbe avere anche un'intolleranza al glutine senza saperlo

STUDIO ISRAELIANO su oltre 12.500 pazienti
Psoriasi e celiachia vanno a braccetto
Chi soffre della malattia delle pelle potrebbe avere anche un'intolleranza al glutine senza saperlo

MILANO - Gli specialisti già lo immaginavano: l’esperienza clinica e alcune segnalazioni in letteratura suggerivano che alla psoriasi si potessero associare altre malattie su base immunitaria, tra le quali anche il morbo celiaco. A sostenere quest’opinione diffusa viene però oggi un grande studio condotto da alcuni ricercatori israeliani e pubblicato sul British Journal of Dermatology.

LA RICERCA - Gli studiosi hanno passato al setaccio la banca dati di Clalit, la maggiore organizzazione sanitaria di Israele, rintracciando 12.500 pazienti oltre i 20 anni a cui era stata diagnosticata la psoriasi. Ne hanno poi cercati altri 24.300 circa, appaiati ai primi per sesso ed età, nei quali invece non era mai stata segnalata la malattia. «A questo punto abbiamo contato quanti casi di celiachia ci fossero nel primo e nel secondo gruppo» spiega Arnon Cohen, dell’Università Ben Gurion del Negev a Beer-Sheva, che ha coordinato il lavoro, «e abbiamo osservato che i malati di psoriasi avevano anche un’intolleranza al glutine certificata nello 0,29 per cento dei casi, mentre in coloro che non avevano manifestazioni cutanee la prevalenza della celiachia era dello 0,11 per cento».

Celiachia tra Nutrizione e Dintorni
Per conoscere meglio una delle intolleranze più sottovalutate

LA SPIEGAZIONE - Le due malattie hanno diversi aspetti in comune. Prima di tutto non riconoscono un’unica causa, ma insorgono quando a una predisposizione genetica si sovrappongono uno o più fattori scatenanti. Per la psoriasi si chiamano in causa infezioni oppure traumi fisici o psichici, mentre a scatenare la celiachia è essenzialmente l’esposizione al glutine, la sostanza contenuta nel frumento e in altri cereali. Entrambe le patologie inoltre non riguardano un solo organo, ma interessano in diversa misura più sistemi e apparati, tanto che oggi si preferisce parlare di «malattia psoriasica», per sottolineare che non si tratta di una semplice dermatite, ma di una malattia sistemica che riguarda tutto l’organismo. Come ben sa quel 30% di soggetti che oltre alle macchie sulla pelle ha disturbi alle articolazioni riconducibili a un’artrite psoriasica. Infine, sia la psoriasi sia la celiachia si associano ad altre patologie del sistema immunitario come le tiroiditi autoimmuni o il diabete di tipo 1, probabilmente perché condividono alcuni geni che regolano (o in questi casi sregolano) l’attività del sistema immunitario.

IN PRATICA - Qual è quindi l’importanza di questo lavoro? «La sua rilevanza sta soprattutto nei grandi numeri» spiega Cohen, «che sottolinea la necessità di indagare sempre, nei malati di psoriasi, l’eventuale presenza di altre patologie concomitanti». Nei centri specializzati anche in Italia già spesso si fa di routine, sottoponendo il malato di psoriasi a varie indagini per accertarsi che dietro le macchie della pelle non si nasconda anche un diabete, un disturbo della tiroide o, appunto, una celiachia. Una malattia, quest’ultima, di cui solo negli ultimi anni, grazie a una maggiore attenzione dei medici, si sta scoprendo la grande diffusione. Fino a un po’ di tempo fa, infatti, le forme meno gravi passavano spesso inosservate e anche oggi gli esperti ritengono che ci sia una quota importante di celiaci che non sanno di esserlo. La psoriasi può aiutare a scovarli.


Roberta Villa
25 maggio 2010

Psoriasi


Visto che ne soffro perchè non parlarne?

La psoriasi è una particolare malattia della pelle, non contagiosa ma che colpisce più di 100 milioni di persone nel mondo. 
Con il termine psoriasi si definisce un complesso spettro di espressioni cliniche infiammatorie ed iperproliferative, determinate geneticamente, che generalmente coinvolgono la cute con lesioni eritemato-squamose.
E' una patologia con un forte impatto negativo sulla qualità di vita.
E' una malattia della pelle ad andamento cronico e recidivante 

 Guarire la psoriasi
Un metodo naturale


Causa e Fattori Scatenanti 
Fino a non molto tempo fa gli specialisti brancolavano nel buio sulle cause di questa malattia. Si sapeva solo che aveva un'origine genetica e che esistevano fattori che potevano determinarne la comparsa.
Per fattori scatenanti si intende un evento che provoca la comparsa della psoriasi già presente nella persona in uno stato di latenza. 
Di seguito sono indicati gli eventi che possono causare la comparsa della psoriasi, in quanto ne favoriscono lo sviluppo e ne possono peggiorare il decorso:

Lo stress:  cioè un insieme di reazioni che il cervello innesca nell'organismo a fronte di un evento drammatico o che valuta pericoloso per l'incolumità psico-fisica dell'individuo.

I traumi: qualsiasi trauma di tipo fisico, come il grattamento, le ustioni, le cicatrici chirurgiche o i colpi accidentali, possono provocare, in persone predisposte, anche a distanza di una o due settimane, la comparsa di chiazze psoriasiche, esattamente nelle sedi interessate dall'evento. Questo fenomeno è noto col nome di Koebner.
Sembra che non solo l'intensità di un colpo accidentale, ma anche la frequenza con cui vi si rimane vittime, sia determinante per lo sviluppo della psoriasi. 
  
Farmaci: ci sono alcuni medicine che possono agire da fattori scatenanti, come quelle a base di Litio, di beta- bloccanti, antimalarici.
L'infezione della gola, causata dallo streptococco betaemolitico, è spesso collegata alla comparsa di eruzioni psoriasiche nei bambini.
Per gli adulti, in occasione di questo tipo di infezione, si verifica una generale acutizzazione della patologia, accompagnata da una maggiore resistenza ai farmaci.

Alterazione del metabolismo: l'alterazione di alcuni processi metabolici e un'alimentazione povera di calcio sono in alcuni casi responsabili della comparsa della psoriasi.

Ormoni
: spesso la psoriasi compare in corrispondenza della pubertà e della menopausa, periodi in cui l'equilibrio biologico viene profondamente modificato.

Etilismo e fumo
: le forme gravi di psoriasi sono spesso accompagnate dall'abuso di alcool e nicotina.


Aspetti Clinici
Le varie forme della Psoriasi
Psoriasi a placche o volgare
E' la forma più comune, insorge generalmente nella seconda o terza decade di vita con piccole lesioni isolate, che, ingrandendosi, confluiscono tra loro, fino a formare le classiche chiazze localizzate prevalentemente sui gomiti e sulle ginocchia, sulla regione sacrale e sulla piega interglutea. 

Psoriasi guttata
Si può presentare con la comparsa eruttiva di chiazze rossastre, che vanno incontro a desquamazione.
Questa forma colpisce soprattutto il tronco e raramente il volto e il capillizio; provoca un malessere generale, dolore alle piccole articolazioni. 

Psoriasi pustolosa
Può essere localizzata o diffusa, con diversi gradi di severità; è caratterizzata da vaste chiazze eritematose-desquamative, prevalentemente al tronco, circondate da pustole piene di pus. 

Psoriasi eritrodermica
E' la forma più grave, ma fortunatamente è rara. Di solito è una generalizzazione di una psoriasi preesistente e scatenata da diversi fattori, quali una dermatite atopica associata o a terapie mal condotte o ancora reazioni tossi-allergiche e traumi psichici rilevanti. 

Psoriasi invertita
Si tratta di una forma che ha una localizzazione speculare rispetto alla classica: predilige le pieghe dell'inguine e delle ascelle, la zona dell'ombelico e della zona sotto-mammaria.
Le chiazze sono molto arrossate e la pelle è liscia; la desquamazione è molto ridotta, se non completamente assente.


Varianti alle forme principali
Psoriasi del cuoio capelluto
Il cuoio capelluto è frequentemente coinvolto nelle persone colpite da psoriasi volgare; raramente può rappresentare l'unica sede.
Si presenta come una corona eritematosa a margini netti, coperta da squame bianco-argentee secche, localizzata all'attaccatura dei capelli, che interessa anche la cute della fronte e della zona auricolare. 

Psoriasi ungueale
E' una forma abbastanza rara, che coinvolge soprattutto le unghie. Nelle persone colpite da artropatia psoriasica, rappresenta spesso l'unica manifestazione cutanea. Nella lamina dell'unghia si possono originare strie trasversali o longitudinale. 

Psoriasi palmo-plantare
Le chiazze insorgono in corrispondenza delle mani e dei piedi e non sono necessariamente simmetriche.
La pelle si presenta in forma disidratata con squame biancastre di aspetto lamellare, che tendono a sollevarsi, lasciando scoperte diverse zone della pelle. In alcuni casi può degradare associandosi a forme gravi di artrite, generando l'"artrite psoriasica".


http://www.adipso.org

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...